Come calcolare l'età dei gatti in anni umani
Gatti

Come calcolare l’età dei gatti in anni umani

Calcolare l’età dei gatti in anni umani non ha riferimenti universalmente riconosciuti. Ma è possibile fare una stima, partendo dal principio che il gatto ha fattori di crescita differenti in base all’età.

    Come calcolare l’età dei gatti in anni umani

    Ogni padrone di gatto si sarà chiesto a quanti anni corrisponde l’età del proprio felino. Ebbene, non esiste una risposta univoca. È possibile però fare una valutazione approssimativa. Scopriamolo insieme.

    Come calcolare l’età del gatto in anni umani

    Anzitutto è importante sapere che i gatti possono avere una aspettativa di vita che differisce sulla base di questi principali fattori:

    • Razza
    • Eredità genetica

    Le caratteristiche genetiche, in particolare la razza, gioca un ruolo fondamentale nell’aspetta di vita dell’animale. Le razze più esotiche hanno di solito una vita più breve rispetto alle razze domestiche. Gatti di razza Burmese possono vivere anche 35 anni, Siamesi 20, ma in genere la vita media di un gatto è circa 13 anni.

    Altri fattori incidono sull’aspettativa di vita di un gatto, ma che non sono utili nel determinarne l’età:

    • Se è di casa o di strada
      Veicoli, attacchi di altri animali, crudeltà umana, veleno, trappole e malattie ne aumentano drasticamente il tasso di mortalità prematura.
    • Alimentazione
    • Se è sterilizzato/castrato

    Spesso si sente dire che un anno solare del gatto corrisponde ad un anno di un uomo. Tuttavia, l’invecchiamento felino è molto più rapido durante i primi due anni di vita, raggiungendo il corrispettivo di 15 anni di un uomo dopo solo un anno. Dopo il secondo anno (24 anni umani), il gatto invecchia di circa quattro anni per ogni anno solare.

    Nella tabella per calcolare l’età dei gatti in anni umani, che trovate in fondo a questo articolo, ci siamo basati sulla vita media dei gatti.

    Quanti anni ha il mio gatto? Come il veterinario effettua la valutazione

    Se invece non si è a conoscenza dell’età di un gatto è possibile farsi un’idea approssimativa sulla base di alcuni indicatori. Il veterinario esperto infatti pone l’attenzione su alcune caratteristiche fisiche per determinarne l’età.

    Denti dei gatti

    I denti del gatto sono il più grande indicatore dell’età dei gatto. Se il gatto non ha ancora una dentatura si presuppone che sia nato entro le due settimane. Il gattino infatti mette i dentini fra le due e le quattro settimane, mentre la dentatura permanete cresche a circa quattro mesi di età. Quindi, se il gatto ha denti bianchi e permanenti si può ipotizzare che abbia circa un anno di età. Se i denti sono ingialliti il gatto potrebbe essere fra il primo ed il secondo anno di età, mentre l’accumulo di tartaro sulle intere arcate potrebbe far pensare ad un età compresa fra il terzo ed il quarto anno. In genere i denti del gatto sono abbastanza robusti e l’assenza di uno o più denti significherà che il gatto sia nella fase d’eta anziana.

    Tono muscolare

    I gatti giovani hanno una attività motoria maggiore, quindi presentano muscoli tonici. Diversamente, con il passare degli anni, la pelle si fa meno tesa e si evidenzieranno maggiormente le ossa, in particolare le scapole.

    Pelo

    Le condizioni della pelliccia del gatto è un altro indicatore dell’età. Rispetto al pelo morbido del gattino, negli anni si fà sempre più spesso e ruvido. Inoltre il gatto anziano può presentare macchie diffuse.

    Occhio

    I cuccioli in genere hanno un occhio chiaro ed un’iride liscia. Nei gatti più anziani l’occhio si inscurisce, presenta facilmente lacrimazioni e secrezioni oculari e l’iride può risultare frastagliata.

    Altre caratteristiche meno evidenti sono la dimensione, il peso, le orecchie, il comportamento.

    ↓ Fase di vita Età del gatto Equivalente in anni umani Caratteristiche fisiche
    Cucciolo 2 settimane 7 mesi
    1 mese 1 anno Prima dentatura
    4 mesi da 6 a 8 anni Dentatura permanente
    6 mesi 10 anni
    da 2 a 3 mesi da 2 a 4 anni
    Junior 7 mesi 12 anni
    1 anno 15 anni Inizio ingiallimento dei denti
    18 mesi 21 anni
    2 anni 24 anni
    Giovane 3 anni 28 anni Accumulo di tartaro diffuso sui denti
    4 anni 32 anni
    5 anni 36 anni
    6 anni 40 anni
    Maturo 7 anni 44 anni
    8 anni 48 anni
    9 anni 52 anni
    10 anni 56 anni
    Adulto 11 anni 60 anni Lacrimazioni e secrezioni oculari
    12 anni 64 anni
    13 anni 68 anni
    14 anni 72 anni
    Anziano 15 anni 76 anni Possibile perdita di denti
    16 anni 80 anni
    17 anni 84 anni
    18 anni 88 anni
    19 anni 92 anni
    20 anni 96 anni
    21 anni 100 anni

      Ultimi approfondimenti dall'Open Wiki di OpenVeterinaria

      Siamo anche su: