Golden Retriever: perchè prenderlo, pro e contro
Cani

Borrelia o malattia di lyme (borreliosi)

La malattia di Lyme è una tra le più frequenti cause di malessere del cane, ed è scatenata dal morso di una zecca. La sua diffusione è cresciuta ultimamente sia negli Stati Uniti che in  Europa; i sintomi principali sono la zoppia, depressione, febbre, mancanza di appetito e respirazione difficoltosa.

    Borrelia o malattia di lyme (borreliosi)

    La malattia di Lyme (anche chiamata Borrelia)è una delle malattie più comuni trasmesse dalla zecca; essa è nota provocare  sintomi  solo nel 10 percento dei cani colpiti.

    Quando l’infezione degenera nella Borrelia, la caratteristica clinica principale che scaturisce nei cani è la zoppia causata dall’infiammazione delle articolazioni e una sensazione generale di malessere.

    Altri sintomi possono essere depressione e mancanza di appetito; complicanze più gravi includono danni ai reni e, raramente, malattie cardiache o del sistema nervoso.

    La trasmissione della malattia di Lyme è stata segnalata con maggiore incidenza sia nei cani statunitensi che europei. Tuttavia, la malattia si sta diffondendo e sta diventando più comune in sempre più zone del mondo.

    I sintomi della malattia di Lyme nei cani

    I sintomi della malattia di Lyme sono vari; come già abbiamo accennato, molti cani che sviluppano la malattia di Lyme presentano una zoppia ricorrente a causa dell’infiammazione delle articolazioni. A volte la zoppia dura solo da tre a quattro giorni, ma è recidiva, presentandosi anche  giorni o settimane dopo, nella stessa gamba o in altre gambe. Le articolazioni possono presentarsi gonfie, calde alla vista.

    L’insufficienza renale può insorgere quando il cane inizia a manifestare segni come vomito, diarrea, mancanza di appetito, perdita di peso, aumento della minzione e sete e accumuli di liquidi anormali.

    Altri sintomi associati alla malattia di Lyme nei cani includono:

    • Passeggiata rigida con dorso arcuato
    • Sensibilità al tatto
    • Respirazione difficoltosa
    • Febbre, mancanza di appetito e depressione
    • I linfonodi superficiali vicino al sito del morso di zecca infettante possono essere gonfiati
    • Sono state riportate anormalità del cuore, ma rare
    • Complicazioni del sistema nervoso (raro)

    Cause della malattia di Lyme nei cani

    La malattia di Lyme è causata da batteri della specie Borrelia burgdorferi; questi particolari batteri vengono trasmessi da zecche di cervo, a guscio duro. L’infezione si verifica in genere dopo che la zecca è stato attaccata al cane per almeno 48 ore.

    Diagnosi

    Qualora dovessi decidere di recarti da un veterinario, è opportuno fornire una storia approfondita della salute del tuo cane per dare indizi su quali organi sono stati colpiti.  Il veterinario può eseguire una combinazione di:

    • Analisi del sangue
    • Conta completa delle cellule del sangue
    • Analisi delle urine
    • Esami delle feci
    • Raggi X
    • Test specifici per diagnosticare la malattia di Lyme (ad esempio, sierologia).

    Anche il fluido delle articolazioni interessate può essere estratto per l’analisi.

    Trattamento della malattia di Lyme del cane

    Se la diagnosi è la malattia di Lyme, il tuo cane sarà trattato come un paziente ambulatoriale a meno che la sua condizione non sia instabile (ad esempio, grave malattia renale). La doxiciclina è l’antibiotico più comune prescritto per la malattia di Lyme, ma sono disponibili ed efficaci anche altri antibiotici per cani .

    La durata del trattamento raccomandata è di solito di almeno quattro settimane e in alcuni casi possono essere necessari corsi più lunghi. Il vostro veterinario può anche prescrivere un antinfiammatorio ( antidolorifico per cani ) se il vostro cane è particolarmente indisposto.

    Sfortunatamente, il trattamento antibiotico non elimina completamente completamente l’infezione da batteri Borrelia burgdorferi. Infatti,  i sintomi possono risolversi ma poi tornare in un secondo momento, e lo sviluppo di una eventuale malattia renale in futuro è sempre una preoccupazione da tenere a mente. L’uso corretto di antibiotici riduce la probabilità di conseguenze croniche.

     Gestione

    Il miglioramento dell’infiammazione improvvisa (acuta) delle articolazioni causata da Borrelia deve essere osservato entro 3-5 giorni dal trattamento antibiotico. Se non ci sono miglioramenti entro tre o cinque giorni, il veterinario vorrà rivalutare il cane. Generalmente, la maggior parte dei casi di Borrelia, si risolvono con il solo ausilio della terapia antibiotica.

    Prevenire la malattia di Lyme nei cani

    Se possibile, bisogna prestare attenzione ed evitare di permettere al tuo cane di vagare in ambienti infetti da zecche dove la malattia di Lyme è comune. Controlla quotidianamente il pelo e la pelle del tuo cane e rimuovi le zecche a mano, questo ti permetterà di tenere la situazione sotto controllo e intervenire tempestivamente in caos di zecche.

    Un ottimo metodo di prevenzione è quello di utilizzare i vari prodotti e medicinali (topici e orali) esistenti in commercio che prevengono l’infestazioni di pulci, zecche e zanzare come collari antiparassitari, soluzioni spray, fialette e pasticche.

    Oltre a questi rimedi, esistono anche rimedi naturali come per esempio l’utilizzo di acqua e limone, aceto, bicarbonato di sodio per eliminare il pericolo delle zecche dal manto del tuo cane.

    Tali prodotti dovrebbero essere utilizzati sotto la supervisione di un veterinario e secondo le indicazioni dell’etichetta. I vaccini di Lyme sono disponibili, ma il loro uso è alquanto controverso. Parlate con il vostro veterinario per capire  se la vaccinazione di Lyme è o meno una giusta alternativa per il vostro cane.

    0 0 vote
    Article Rating

      Ultimi approfondimenti dall'Open Wiki di OpenVeterinaria

      Siamo anche su:

      0
      Would love your thoughts, please comment.x
      ()
      x